Climatizzazione

“La climatizzazione di un ambiente confinato consiste nell’insieme di operazioni effettuate per consentire condizioni termoigrometriche adeguate a qualsiasi condizione climatica esterna, in ogni periodo dell’anno.”

Essa comprende le seguenti funzioni: riscaldamento o raffrescamento, ventilazione con o senza filtraggio dell’aria, umidificazione o deumidificazione.

Condizionamento

La funzione principale del condizionamento è quella di abbassare la temperatura all’interno di un locale.

L’installazione deve essere effettuata da personale specializzato e competente, sia per ottemperare a tutte le disposizioni e gli obblighi di legge (ad esempio in materia di rumore) sia per non compromettere il risultato in termini di buon funzionamento delle apparecchiature e di benessere percepito dalle persone. Un’installazione non ottimale può comportare conseguenze dannose per persone o immobili.

Ventilazione

La ventilazione consiste nel rimuovere l’aria viziata e sostituirla con aria fresca. Spesso la ventilazione è accompagnata da attività di preparazione (come la filtrazione) in modo da dare all’aria caratteristiche desiderate.

La filtrazione dell’aria è un’operazione molto importante sia in quei settori dove è necessaria ed imposta per legge sia anche nelle abitazioni private dove una semplice filtrazione dell’aria può ridurre o addirittura annullare i problemi legati alle allergie.

Umidificazione / Deumidificazione

La presenza nell’aria di acqua sotto forma di vapore acqueo è normale. Il parametro più importante per descrivere questa situazione non è l’umidità relativa, cioè il valore di acqua presente, indicato come percentuale del valore di saturazione (che è il valore massimo oltre il quale si verifica condensazione).

Il valore di umidità relativa dipende dalla temperatura quindi, in conseguenza delle condizioni meteo si può avere la sensazione di forte “afa” oppure, può verificarsi la presenza di condensa, con possibili conseguenze deleterie per persone e strutture. Intervenire per modificare artificialmente l’umidità dell’aria in un locale è quindi un’operazione certamente utile.

Riscaldamento

Un impianto di riscaldamento è un impianto termico per la produzione e la distribuzione di calore.

Il riscaldamento è una delle operazioni fondamentali della climatizzazione. L’apporto di calore ad un locale, nel periodo invernale, risulta necessario per rendere gradevole la permanenza in esso per le persone che vi soggiornano.

I risultati che si ottengono con i moderni impianti di riscaldamento in termini di benessere percepito dalle persone e di risparmio energetico, soprattutto con impianti integrati, possono essere notevoli, ma la progettazione e la realizzazione dell’impianto deve essere attenta, precisa e su misura per ogni singolo cliente in modo da risolvere le sue specifiche problematiche.

Pompe di calore

La pompa di calore è una macchina termica in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta, utilizzando differenti forme di energia. Naturalmente una pompa di calore non può fare a meno della corrente elettrica. Ma una pompa di calore produce quattro volte tanto calore utile rispetto all’elettricità che consuma. Il calore ottenuto con pompe di calore può essere utilizzato per il riscaldamento dei locali e dell’acqua sanitaria.

Essendo le termopompe efficienti ed ecologiche, la loro installazione in sostituzione di generatori di calore tradizionali, può (ove previsto) consentire l’accesso agli incentivi cantonali per le energie rinnovabili e quindi l’ottenimento dei relativi contributi.

Energie Alternative

Per fonte di energia alternativa si intende una particolare fonte di energia differente da quella ottenuta con l’utilizzo dei combustibili fossili. Le energie rinnovabili sono forme di energia che si rigenerano in tempi brevi se confrontati con i tempi caratteristici della storia umana.

Viene spesso incentivato l’utilizzo di energie rinnovabili. In questo campo i migliori risultati si ottengono attraverso sistemi integrati che prevedono l’utilizzo contemporaneo di più fonti di energia. È possibile ad esempio realizzare un impianto che integra una termopompa, i pannelli solari termici* e una termostufa a pellet o un termocamino. L’energia termica così ottenuta sarà utilizzata per il riscaldamento dei locali dell’edificio, per la produzione di acqua calda sanitaria e per gli altri usi di cui ci può essere necessità. Per contro, ovviamente, il costo di realizzazione di un sistema integrato è maggiore di quello di un impianto tradizionale. Occorre quindi una corretta progettazione e realizzazione del medesimo per far sì che la spesa iniziale sia ammortizzata nel minor tempo possibile e successivamente si possa ottenere un effettivo vantaggio economico, oltre a beneficiare di un confort ambientale e di una serie di funzionalità di assoluta eccellenza.

*Impianti solari termici: sono dispositivi che permettono di catturare l’energia solare, immagazzinarla e usarla nelle maniere più svariate, in particolare ai fini del riscaldamento dell’acqua corrente in sostituzione delle caldaie alimentate tramite gas naturale.”